W LA LIBERTA'...
Condividi su Facebook
contatore traffico
Casella di testo: Nessuno è attratto da chi si adegua alle situazioni...

Sito ottimizzato per Internet Explorer

Casella di testo: Home page
Casella di testo: Chi sono
Casella di testo: Contatti e link

PNL

Difficilmente troverete in giro ciò che scrivo in questo sito.
Capire bene i concetti può trasformare voi stessi e la vostra vita di relazione.
Seguendo queste mie indicazioni, capirete che quest’argomento è molto più vasto di quanto all’inizio possiate pensare.
Le ricompense, per chi inizia anche solo a studiarlo secondo la linea che qui suggerisco, sono molte e non solo esteriori, ma anche di crescita interiore perché la potenza acquisita vi mette a confronto con voi stessi e quello che veramente volete nella vita e per voi.
Il cuore del concetto seduttivo è che noi non facciamo appello nella relazione
solo alla mente conscia, bensì anche alla mente inconscia, e parliamo il suo linguaggio.
Un secondo aspetto è che ci sono due persone coinvolte.
La seduzione è strettamente legata al concetto di “affascinazione”.
Cosa è l’affascinazione?
Si tratta di un coinvolgimento molto intenso.

 

Affascinazione e Comunicazione

Gran parte del comunicare è strettamente legato al concetto di "coinvolgimento".
La teoria dell'affascinazione è alla base di una teoria specifica della comunicazione interpersonale. Comunicare, dal latino communis = che appartiene a tutti, significa propriamente mettere qualcosa in comune con gli altri. Quindi il comunicare presuppone una "connessione" tra due persone ed anche qualcosa di condiviso.
L'atto della comunicazione ha lo scopo di trasmettere a qualcuno informazioni e messaggi. Nel campo interpersonale intervengono vari fattori:

• un mittente che trasmette il messaggio
• un ricevente che riceve il messaggio
• All'interno di un "contesto comunicativo" che comprende tanto il mittente che il ricevente.

Perchè il ricevente possa comprendere il messaggio del mittente in un contesto interpersonale è necessario che ne abbia coscienza attraverso un contatto che è al tempo stesso un canale fisico e una connessione psicologica fra il mittente e il destinatario che consente loro di stabilire la comunicazione e di mantenerla.
Possiamo ritenere la "connessione psicologica" come una forma più o meno forte di coinvolgimento, alla base dell'affascinazione, che va dal grado minimo (attenzione conscia del soggetto altrove, e comunque percezione ed attenzione inconscia) al grado massimo (fascinazione ipnotica).
Non c'è una comunicazione senza coinvolgimento, e definiamo quindi l
'affascinazione come la base del coinvolgimento.
L'affascinazione presuppone un "coinvolgimento" del ricevente nel processo comunicativo, dato dal suo maggiore o minore dirigere la sua attenzione (conscia ed inconscia) in una particolare direzione.
Nel processo affascinativo, passiamo sottilmente da larvata effige nella mente dell’altra persona, a chiara presenza desiderata.
Chiamiamo "forza affascinativa" la forza di coinvolgimento ed impatto del comunicatore sul ricevente.
Connettendosi ad alcuni elementi fisiologici e sessuali da origine a quello che noi chiamiamo “seduzione”.

Ipnosi e Seduzione

Il processo seduttivo ha anche delle analogie con il processo ipnotico in quanto anch’esso parla alla mente inconscia.
Inoltre il processo seduttivo tende ad APPROFONDIRSI, nel senso che esistono passi successivi che progressivamente rendono quest’accesso alla mente inconscia via via più profondo.

 

Quanto analizzato nelle mie ricerche ed analisi è per guidarvi ora a scoprire i concetti e le tecniche alla base di questo magico processo.

Alle prossime lezioni!

 

Eseguite intanto i seguenti esercizi.

 

Esercizio 1: data la connessione tra coinvolgimento ed affascinazione, analizzate ciò che raccontate in maniera coinvolgente. Che vi crea entusiasmo nel parlarne. Dovete essere infatti carichi per trasmettere un potenziale emozionale. Createvi un repertorio di situazioni ed eventi affascinanti e coinvolgenti da utilizzare in varie situazioni per proiettare la mente della persona con la quale parlate in altre dimensioni. Basatevi sulla reazione altrui. Questa è una prima chiave della mente umana: fare immaginare. Notate quello che raccontate con trasporto. Questo primo punto iniziale è per dare un poco di sprint nel vostro agire e va connesso con gli altri concetti che impareremo successivamente. Un’altra chiave per fare immaginare è lasciare raccontare ed agire l’altra persona. In tal caso dovete sapere essere presenti lasciando spazio. Ogni volta che una persona parla si coinvolge e voi dovete facilitare ciò. Nelle lezioni successive impararemo come rendere ancora più potente il nostro impatto.

 

Esercizio 2: imparate ad essere voi stessi. Nessuno è attratto da chi si adegua alle situazioni sacrificando il suo modo di pensare o che si rende omogeneo per paura di esprimersi.